corso amministratore di condominio 

corso amministratore di condominio

Il corso di Amministratore di Condomino erogato dalla Scuola DOCET, è conforme a quanto disposto dal recente Regolamento emanato con D.M. n. 140/2014 dal Ministero della Giustizia e pubblicato sulla G.U. del 24 settembre 2014 n. 222. Caratterizzato da un percorso di studi molto ben articolato, esso comprende dei moduli di esercitazioni pratiche i cui contenuti vanno dall’organizzazione dell’ufficio agli adempimenti quotidiani, con particolare attenzione alla contabilità anche informatizzata:

  • l’amministrazione condominiale, con particolare riguardo ai compiti ed ai poteri dell’amministratore;
  • la sicurezza degli edifici, con particolare riguardo ai requisiti di staticità e di risparmio energetico, ai sistemi di riscaldamento e di condizionamento, agli impianti idrici, elettrici ed agli ascensori e montacarichi, alla verifica della manutenzione delle parti comuni degli edifici ed alla prevenzione incendi;
  • le problematiche in tema di spazi comuni, regolamenti condominiali, ripartizione dei costi in relazione alle tabelle millesimali;
  • i diritti reali, con particolare riguardo al condominio degli edifici ed alla proprietà edilizia;
  • la normativa urbanistica, con particolare riguardo ai regolamenti edilizi, alla legislazione speciale delle zone territoriali di interesse per l’esercizio della professione ed alle disposizioni sulle barriere architettoniche;
  • i contratti, in particolare quello d’appalto ed il contratto di lavoro subordinato;
  • le tecniche di risoluzione dei conflitti;
  • l’utilizzo degli strumenti informatici;
  • la contabilità.

Requisito di Accesso / Durata

  • Licenza di scuola media superiore
  • 72 ore

Programma didattico

  • Studio del diritto condominiale in senso soggettivo ed oggettivo; il condominio, la natura giuridica ed i riferimenti storici: dal codice civile del 1865 alla legge di riforma n. 220 del 2012.
  • La comunione e il condominio negli edifici. I principi normativi; le leggi speciali; i diversi tipi di condominio (supercondominio; condominio di gestione, condominio minimo e condominio parziale).
  • Le parti comuni (art. 1117 c.c. e ss. c.c.), necessarie, eventuali ed accessorie; l’indivisibilità (art. 1118 c.c.); le innovazioni in condominio; L’utilizzo dei beni in comune: limiti e poteri. Problematiche di più frequente interesse: l’utilizzo del cortile condominiale, il distacco dal riscaldamento centralizzato, ecc.
  • Il lastrico solare, le disposizioni sulle barriere architettoniche, gli obblighi in materia di realizzazione dei posti auto ed il loro regime di circolazione; Le servitù in condominio; l’utilizzazione esclusiva dei beni in comune e l’usucapione; il rispetto delle normative urbanistiche.
  • Le problematiche relative all’utilizzo dei beni in comune, i diritti reali e le servitù, la normativa urbanistica, i regolamenti edilizi e i piani di zona. La normativa speciale: il risparmio energetico, il distacco dal riscaldamento centralizzato; le disposizioni sulle barriere architettoniche.
  • L’amministratore: la figura professionale; i requisiti normativi per l’accesso alla professione; il rapporto di mandato; la nomina e la proroga dell’amministratore e le sue cause di nullità; gli obblighi dell’amministratore ex. art. 1130 c.c.; le responsabilità e la rappresentanza processuale; gli obblighi nella tenuta dei registri.
  • L’Assemblea di condominio (art. 1136 c.c.): attribuzioni; l’iter procedurale (convocazioni, costituzioni e deliberazioni); le maggioranze necessarie; l’assemblea nella comunione e nel supercondominio; i rappresentanti, i dissenzienti, gli astenuti.
  • Simulazione dell’assemblea e redazione del verbale di un’assemblea ordinaria e di una straordinaria per lavori di ristrutturazione dell’edificio.
  • Regolamento di condominio (formazione e aggiornamento); regolamento assembleare e contrattuale; le fonti del diritto condominiale (dalla Carta Costituzionale alle disposizioni dell’amministratore (art. 1133 c.c.); le tabelle millesimali: formazione e revisione; i coefficienti;i principi di riparto delle spese; il condominio parziale.
  • Preparazione e redazione di un regolamento assembleare; relazione sulle scelte operate in sede di utilizzo dei vari coefficienti per la redazione delle tabelle millesimali.
  • Gli impianti in condominio; le normative tecniche; appalti, capitolati e perizie. La sicurezza negli edifici:i requisiti di staticità e di risparmio energetico, i sistemi di riscaldamento, gli impianti idrici ed elettrici; gli ascensori e le antenne. La prevenzione incendi. I servizi all’interno del condominio: pulizia, idraulica, disinfestazione, etc.
  • I lavori straordinari in condominio: dalla delibera di approvazione alla consuntivazione e collaudo; le responsabilità dell’amministratore, del direttore dei lavori e della ditta appaltatrice. Il contratto di appalto, la denuncia dei vizi.
  • Il contenzioso condominiale :i vizi delle delibere assembleari: nullità e annullabilità; L’eccesso di potere ed il principio del condominio parziario; la tutela della minoranza assembleare: il dissenso dalle liti (art. 1132); le tecniche di risoluzione dei conflitti; il ricorso all’assemblea; il procedimento di mediazione. Il ricorso al giudice.
  • La contabilità in condominio: l’organizzazione dell’ufficio, dell’archivio, gli adempimenti quotidiani. Il controllo della gestione ed i rapporti con i condomini ed i fornitori. I contratti in condominio: di manutenzione, di assicurazione, etc. Principi e metodi per la tenuta della contabilità.
  • La registrazione delle entrate e delle uscite; il bilancio preventivo ed il rendiconto condominiale (art. 1130 bis c.c.): lo stato patrimoniale; la relazione illustrativa; l’intervento dei revisori.
  • Aspetti fiscali del condominio: la sostituzione d’imposta (il modello 770); le comunicazioni annuali dei fornitori (il quadro ac); l’IMU, la TASI, la TARSU, etc.; i contratti di lavoro subordinato: portieri, secondini, giardinieri, ecc.; il versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali.
  • Software per la gestione condominiale: registrazione dell’anagrafe; procedimento informatico sulla registrazione delle entrate e delle uscite; inserimento delle tabelle millesimali; utilizzo del software per lavori straordinari nel condominio.
  • Software gestione condominiale; redazione del bilancio preventivo, del rendiconto e dello stato patrimoniale e della relazione illustrativa.

facebook page